Vai al contenuto

Rischio industriale

Per l’individuazione delle industrie che possono presentare rischi, si è proceduto ad esaminare le aree per insediamenti produttivi presenti nel territorio comunale e alcuni dei maggiori stabilimenti come si evince dalla Tavola 3 in allegato al Piano di emergenza comunale.

Tavola 3. Carta dei siti sensibili.

Le attività a rischio di incidente rilevante sono individuate dalla normativa vigente attraverso un semplice meccanismo che tiene conto della pericolosità intrinseca delle sostanze e dei preparati prodotti, utilizzati, manipolati o depositati nello stabilimento, ivi compresi quelli che possono generarsi in caso d'incidente, e delle quantità degli stessi, rendendo obbligatoria per i gestori delle suddette attività la presentazione all'autorità competente della documentazione che attesti l'avvenuta valutazione dei rischi connessi alla loro conduzione.

Il D.Lgs. 334/99, aggiornato con D.Lgs. 21-09-2005 n. 238, detta le disposizioni in materia di prevenzione degli incidenti rilevanti e impone obblighi precisi ai gestori degli stabilimenti in cui sono presenti le cosiddette "sostanze pericolose".

Si riportano di seguito alcune dei più significativi stabilimenti produttivi della zona:

  • Distilleria Balice sulla S.P. Ceglie- Adelfia, Km 3 ;

Lo stabilimento occupa un area destinata a zona artigianale, e nelle zone limitrofe non vi è un alta densità abitativa , la zona abitativa più vicina è a circa un chilometro.

La Prefettura di Bari e in particolare L’Area Protezione Civile, Difesa e Soccorso Pubblico – Prot. 08/451/A/Prot. Civ.ha inviato in data 5 Febbraio 2009 presso gli uffici Comunali, Il Piano speditivo per lo stabilimento BALICE.

Per fronteggiare la possibilità di tali rischi, la Polizia Municipale in concorso con le Forze dell’Ordine dovrà:

  1. segnalare l’evento ai Vigili del Fuoco;
  2. circoscrivere l'area interessata e concorrere all'eventuale sgombero delle persone dai locali investiti dall’evento;
  3. vietare l'accesso alla zona incidentata costituendo posti di blocco e deviando il traffico su itinerari alternativi;
  4. contestualmente informare, immediatamente, la Prefettura e la Regione per le ulteriori iniziative da intraprendere.

Vedi anche: Modalità di allertamento, Modalità di intervento, Mitigazione del rischio.

Torna a Rischi.

Accessibility